Federico Zandomeneghi, En promenade

Federico Zandomeneghi - En promenade - La parigina o la passeggiata - 1894
Federico Zandomeneghi, En promenade, 1894

Nel gennaio del 1894 Federico Zandomenighi sottoscrive un contratto di esclusiva con Durand-Ruel, bisognoso più che mai di un pittore di figura capace, dopo che Degas e Renoir lo hanno abbandonato per operare in piena autonomia.

Il contratto consente all’artista di dedicarsi completamente alla pittura, sicuro di una indipendenza economica mai conosciuta prima. Ha così origine una copiosa serie di quadri nei quali Zandò - così è chiamato dai colleghi francesi - mette a punto una personale cifra stilistica destinata a caratterizzare buona parte della sua produzione fin de siècle, fondata su una poetica tutta al femminile, garbata, raccolta, pensosa, rinvigorita da calibrate composizioni, accese da toni rossi, azzurri, verdi e gialli sobbollenti o filanti.

E’ un eterno femminino particolare quello ideato dal pittore veneziano, completamente diverso da quello di Degas e di Renoir. Il primo cronista di ateliers di danza e di interni di toilette, il secondo poeta incanto di veneri dalle carni in fiore e di ridenti ritrovi fuori porta. Zandomeneghi preferisce essere invece un pacato narratore del mondo piccolo borghese. Lui non dipinge dee o femmine, dipinge signore e signorine. Il mondo che traspare dalle sue tele è squisitamente provinciale anche se ritrae luoghi e persone della Ville Lumière.

La novità poi di certi temi cari al pittore, come quello della conversazione fra due amiche o - come in questo caso - della passeggiata all'aperto indica una viva, delicata attenzione al tempo che le circonda. Ma questa attenzione non è solo rivolta a quello che vede: Zandò guarda anche in sé, "ascolta richiami misteriosi del sangue, echi del passato, profumi di una terra perduta. E in un curioso processo di dissolvenza, le immagini del tardo romanticismo italiano si sovrappongono a quelli della Parigi fin de siècle".

Federico Zandomeneghi
(Venezia 1847 - Parigi 1917)

En promenade (La parigina o La passeggiata), 1894
Olio su tela, 73 x 44 cm
Firmato e datato in basso a destra: Zandomeneghi 94

Provenienza:
Paul Durand-Ruel, Parigi (Reg. Goupil n. 2925); Alberto Baccolini, Buenos Aires; Enrico Piceni, Milano; Marco Innocenti, Milano; collezione privata, Milano

Newsletter

Rimani connesso con noi. Iscriviti alla newsletter.

Bottegantica ti terrà informato su nuove opere, eventi, pubblicazioni.