Futurismi in volo

Tullio Crali Volo sulla città
Tullio Crali, Volo sulla città, 1931

"Noi futuristi dichiariamo che… le prospettive del volo costituiscono una realtà assolutamente nuova e che nulla ha di comune con la realtà tradizionalmente costituita delle prospettive terrestri".

Con queste parole Marinetti, nel manifesto dell’aeropittura del 1929, descrive le nuove possibilità aperte agli artisti futuristi dalla macchina aereo.

Così come agli albori del Futurismo l’attenzione era posta sull'automobile e la sua velocità, dinamicamente rappresentate da Giacomo Balla, successivamente sul finire degli anni venti, l’immaginario futurista, influenzato dalle nuove imprese aviatorie si concentrava sull’aereo e le sue inesauribili evoluzioni.

In effetti i progressi della tecnica erano stati sbalorditivi, solo nel 1914 Boccioni si domandava” a che cosa aspiri la velocità dei 300 chilometri all’ora?”, e già nel 1928 alla Coppa Scheneider, famosa gara di velocità tanto celebrata dagli aeropittori, un aereo aveva superato i 500 chilometri orari.

Alfredo Ambrosi, Il Sacrificio, 1938

Seguendo questo fil rouge, che dal futurismo degli anni dieci porta a quello degli anni trenta e quaranta, Bottegantica, attenta ai linguaggi innovatori del panorama artistico del XX secolo, ha fatto seguire alla mostra del 2018 “Giacomo Balla. Ricostruzione futurista dell’universo” che indagava la sperimentazione artistica di Balla a cavallo tra gli anni dieci e venti, una nuova linea di ricerca dedicata all’ambito del futurismo tra le due guerre con particolare attenzione per l’Aeropittura.

Cesare Andreoni, Bombardamento aereo, 1930-31

In questo contesto si possono trovare nei nostri spazi espositivi le sintetiche rappresentazioni della macchina-aereo di Tullio Crali, le mistiche celebrazioni del volo di Alfredo Gauro Ambrosi o le geometrizzanti visioni aeree del paesaggio di Gerardo Dottori. 

Nuovo ambito di esplorazione che grande interesse ha suscitato nel pubblico della Galleria. Alcune opere selezionate sono state presentate inoltre nel contesto delle Fiere internazionali d’arte, riscuotendo l’interesse sia del collezionismo privato sia delle istituzioni museali.

Tommaso Carletti

Newsletter

Rimani connesso con noi. Iscriviti alla newsletter.

Bottegantica ti terrà informato su nuove opere, eventi, pubblicazioni.