Le anime e i volti della pittura dell’800 a Brescia, Da Hayez a Boldini

Da Hayez a Boldini. Le anime e i volti della pittura dell’800 a Brescia
Da Hayez a Boldini. Le anime e i volti della pittura dell’800 a Brescia

Palazzo Martinengo, Brescia

Un centinaio di grandi opere per celebrare 

un secolo di arte italiana. I maggiori esponenti del neoclassicismo, del romanticismo, della scapigliatura e del divisionismo raccontano la multiforme stagione artistica italiana del XIX secolo. Da Canova a Hayez, da Fattori a Segantini, da Inganni a De Nittis, da Appiani fino a Boldini. In scena i protagonisti dell’ottocento per Anime e volti della pittura italiana dell’Ottocento a Palazzo Martinengo di Brescia, dal 21 gennaio all’11 giugno 2017.

L’esposizione, curata da Davide Dotti, illustra le correnti e i movimenti pittorici che vi fiorirono, rendendo il panorama creativo nazionale uno dei più dinamici a livello europeo. Il percorso espositivo si aprirà con Amore e Psiche, capolavoro di Antonio Canova, che incarna i canoni dell’estetica neoclassica. Attorno alla scultura ruoteranno alcune delle tele più rappresentative di autori neoclassici, quale Andrea Appiani, pittore prediletto da Napoleone, capace di evocare la sublime grazia raffaellesca.

Link esterno

Ti potrebbero interessare:

Newsletter

Rimani connesso con noi. Iscriviti alla newsletter.

Bottegantica ti terrà informato su nuove opere, eventi, pubblicazioni.