Paul César Helleu, Mademoiselle Conquis

Paul César Helleu. Mademoiselle Conquis, étude de têtes, 1890 circa. Galleria Bottegantica
Paul César Helleu. Mademoiselle Conquis, étude de têtes, 1890 circa

All’inizio del Novecento la pittura di Paul César Helleu, ormai acclamata e riconoscibile oltre i confini europei si apre a una nuova stagione creativa.

Chiedi informazioni

Dalle mani del pittore prende vita una galleria di personaggi, di donne soprattutto, interpreti di una femminilità sempre più indipendente, che egli studia e accarezza per ottenere i migliori effetti di colore, e infine ghermisce con virtuosi tocchi del pennello sul supporto pittorico, attento a quanto suggerito da Charles Baudelaire: a quel transitorio, cioè, che per la donna è la moda di un abito, l’acconciatura di un cappello; ma al tempo stesso determinato a estrarne un’immagine sintetica e folgorante, capace di sedurre il pubblico con la qualità eccelsa della pittura e con la percezione immediata della propria vitalità.

E’ nell'attimo di gesti spontanei, non convenzionali, che Paul César Helleu carpisce alle sue modelle l’essenza più intima e vera della femminilità, come in questo studio di teste di Mademoiselle de Conquis. Con un segno grafico che scorre rapido, sostenuto da tocchi di sanguigna e da virgole di gessetto bianco, il pittore restituisce lo spazio raccolto della scena.

Semplice e ideale al tempo stesso, la protagonista di questo dipinto è l’icona, il prototipo immaginario di quel tipo di donna moderna ed emancipata, a cui ben si addice la definizione di femmes-fleur, coniata da Robert de Montesquiou: “boccioli femminili dischiusi al fascino della vita, divini esempi di donne la cui unica saggezza sembra dover essere, quella di non sbagliare nella scelta del poeta della loro bellezza”.

Paul César Helleu
(Vannes 1859 - Parigi 1927)

Mademoiselle Conquis, étude de têtes, c. 1890
Gessetto nero, rosso e bianco su carta, 34 x 48 cm
Firmato in basso a sinistra: Helleu

Provenienza:
Richard Green, Londra; Alon Zakaim, Londra; collezione private, Parigi.